Fiat: Chrysler presenta la documentazione per lo sbarco a Wall Street

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chrysler viaggia spedita verso Wall Street. La scorsa settimana Sergio Marchionne aveva dichiarato che l’Ipo del gruppo di Detroit è tecnicamente possibile già entro la fine dell’anno, ma più probabilmente avverrà nei primi tre mesi del 2014. Nella notte italiana la controllata americana di Fiat ha depositato presso la Us Securities and Exchange Commission (SEC) il “registration statement” per l’Offerta pubblica iniziale delle azioni ordinarie che Chrysler “si propone di attuare in risposta alla richiesta di registrazione avanzata dallo Uaw (sindacato Usa delle quattro ruote) in base all’accordo concluso con Detroit”.

Il Lingotto ha fatto sapere che il numero di azioni oggetto dell’offerta e la forchetta di prezzo dell’offerta non sono ancora stati determinati. Le azioni ordinarie da vendersi in fase di Ipo dovrebbero essere messe in vendita dal fondo Veba, che riceverà tutti i proventi netti derivanti dall’offerta. JP Morgan sarà “lead book-running manager” (banca capofila) dell’offerta.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

Piazza Affari fa fatica: vendite su Ferragamo ed Enel, Saipem in testa

Mattinata archiviata in ribasso per le maggiori piazze azionarie europee, con l’eccezione di Francoforte. Protagonista assoluto della mattinata il dato Pmi su manifattura e servizi per l’area euro, la cui stima flash è salita ancora a 56,8 punti dai …

AUTOMOTIVE

Italia: +18,16% per le immatricolazioni di auto a marzo. FCA meglio del mercato

A marzo la Motorizzazione ha immatricolato 226.163 autovetture, +18,16% rispetto a marzo 2016. Nel primo trimestre sono state immatricolate 582.465 unità, l’11,93% in più rispetto a un anno prima. A marzo, con oltre 68 mila immatricolazioni, FCA ha fatto meglio del mercato incrementando le vendite del 21,3 per cento. La quota di Fiat Chrysler Automobiles […]

BORSA ITALIANA

Piazza Affari: FCA e banche trascinano giù l’indice. Record storici per Brembo, balzo di Saipem

Seduta a due facce per i mercati azionari europei che hanno archiviato la seduta con cali sostanziosi lontani dai massimi intraday toccati nel corso della mattinata. Mancando il supporto di Wall Street (i tre principali indici americani viaggiano in rosso) è svanito anche l’effetto dei dati Pmi sulla manifattura, che questa mattina aveva contribuito a […]