Fiat-Chrysler, Marchionne subito al lavoro

Inviato da Redazione il Gio, 11/06/2009 - 08:36
Poche ore dopo il via libera della Corte Suprema di Washington, ieri l'alleanza Fiat-Chrysler si è concretizzata con l'atto legale in uno studio Manhattan che ha sancito la nascita di «Chrysler Group Llc», la nuova azienda libera dai lacci della bancarotta, dai miliardi di debiti della vecchia Chrysler dal fardello di 789 concessionari che non facevano profitto. L'atto formale ha coinciso con l'annuncio del team di 23 top manager selezionati da Marchionne negli ultimi giorni e la riapertura degli stabilimenti chiusi a causa della bancarotta, che costavano 100 milioni di dollari al giorno. "Siamo già al lavoro per sviluppare dei nuovi veicoli compatibili con l'ambiente, efficienti nel consumo di carburante e di alta qualità che consentiranno a Chrysler di andare in avanti" ha affermato il comunicato Fiat-Chrysler,. "Intendiamo costruire sulla cultura dell'innovazione che distingue Chrysler e sulla tecnologia di Fiat per espandere il portafoglio di Chrysler tanto in Nord America che all'estero" ha esordito Marchionne sottolineando l'importanza del ruolo svolto «dal Tesoro Usa e dal governo canadese» per raggiungere l'intesa.
COMMENTA LA NOTIZIA