1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat: Cheuvreux, due le ragioni del rallentamento delle immatricolazioni a febbraio

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le immatricolazioni di Fiat sono risultate ingolfate a febbraio. Il mercato dell’auto ha perso ancora qualche pezzo dopo la partenza debole di gennaio. Dopo il crollo registrato nel primo mese dell’anno (-7,3%) le immatricolazioni in Italia a febbraio sono calate del 3,91% rispetto al 2006 a quota 216.927. Il segno negativo ha coinvolto anche il gruppo Fiat, le cui vendite sono scese più del mercato (-8%) a 67.404 vetture, mentre la quota si è ridotta di un punto dal 32,4% al 31,1%. Secondo gli esperti di Cheuvreux il calo di Fiat è spiegabile da due fattori: primo la sospensione della produzione dei motori 1,3 Multijet, secondo la ristrutturazione dello stabilimento di Pomigliano. Al di là di queste considerazioni il broker francese sottolinea come la Punto e la Panda siamo stati i modelli più venduti in Italia, mentre la nuova Cinquecento si è classificata al quarto posto.