Fiat, arriva la Nuova Bravo

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 31/01/2007 - 10:17
Quotazione: FCA CHRYSLER

"Vado al massimo, vado a gonfie vele". È questo il ritornello che si canticchia in casa Fiat. Un'euforia esplosa in occasione del lancio ufficiale dell'ultimo gioiello del Lingotto, la nuova Bravo, che ha una missione: consacrare definitivamente in Italia e in Europa il gruppo. "Un'auto che rappresenta l'inizio della nuova era Fiat, quella che può portarci a conquistare nel 2010 quota 35% in Italia - ha dichiarato Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo automobilistico torinese, che comunque rimane cauto e mantiene un profilo abbastanza basso nel porsi obiettivi. Più euforico il presidente di Fiat, Luca Cordero di Montezemolo: "E' una grande auto realizzata da una grande squadra che ci darà grandi soddisfazioni". Entusiasmo incontenibile anche per Luca De Meo, brand manager della società produttrice di auto: "Il lancio della nuova Bravo coincide con l'opportunità di un sogno, vale a dire quello di completare la gamma con un prodotto davvero importante".

Sia Marchionne, sia Montezemolo erano presenti al gala di presentazione della Bravo tenutosi ieri sera a Roma. Anche grazie alla rappresentazione del celebre Cirque du Soleil è stato uno spettacolo nello spettacolo, che resterà nella storia della casa automobilistica degli Agnelli. Ma anche un'occasione in più per ribadire come l'ultima nata di casa Fiat rappresenti un passo concreto per entrare nel mercato europeo delle auto compatte. "Ci stiamo rifacendo i muscoli per giocare nel segmento europeo più importante - ha detto Marchionne. Con l'auto che è chiamata a sostituire la Stilo, vettura sfortunata, il numero uno del Lingotto è pronto a sfondare la soglia del 31% di quota di mercato italiano già da quest'anno, dopo che negli ultimi mesi si è riportato sopra la soglia critica del 30%.

Saranno 3.500 le nuove Bravo disponibili entro venerdì 2 febbraio negli showroom italiani, mentre Marchionne ha ribadito che l'obiettivo di vendita per il 2007 è fissato a 120 mila unità. I concorrenti sono già sul piede di guerra e pronti ad affilare le loro armi per contrastare la vettura torinese che vuole conquistare il segmento C: i loro nomi sono noti e vanno dalla Volkswagen Golf alla Toyota Auris, dalla Megane Renault alla Ford Focus.

Non mancheranno anche le presentazione istituzionali. La new entry di casa Fiat, nata dal binomio "Bellezza e Sostanza", sarà, infatti, mostrata nel pomeriggio al presidente della Repubblica, Giorgio Napoletano. E per l'occasione arriveranno al Quirinale gli uomini del Lingotto: Marchionne, Cordero di Montezemolo, il vicepresidente, John Elkann, e De Meo.
Alle 17 la stessa cerimonia avrà luogo anche nel cortile di Palazzo Chigi, con il premier Romano Prodi a fare gli onori di casa.

COMMENTA LA NOTIZIA