Fiat ancora in panne sul Mib30

Inviato da Redazione il Mer, 15/09/2004 - 13:45
Quotazione: FCA CHRYSLER
Si muove in controtendenza Fiat sul Mib30 cedendo lo 0,17% a 6,14 euro con volumi molto bassi, appena 1,5 milioni di pezzi passati di mano contro una media mensile a trenta giorni pari a circa 6 milioni. Gli ultimi dati sulle immatricolazioni di automobili in Europa hanno penalizzato anche se marginalmente la quota di mercato del Lingotto scesa al 6,3% dal 6,4% dell'agosto 2003 mentre è salita la quota relativa ai primi otto mesi dell'anno al 7,6% dal 7,5% del 2003. Ieri l'amministratore delegato Herbert Demel ha dichiarato a margine della presentazione della nuova Panda 4X4 che non esistono segnali per cui debba terminare l'intesa tra Fiat e General Motors che potrebbe durare per sempre. Il titolo della casa automobilistica torinese ha rotto, il 3 settembre, la trendline discendente dai massimi del giugno scorso ed è andato a testare la forte resistenza di 6,25 euro dove sono ritornate le vendite e al di sopra della quale si aprirebbero spazi fino a 6,50. Importante la tenuta dei supporti a 6,10 euro prima e a 5,75/80 in seguito, supporto capace di contenere la discesa del titolo dai 7 euro di giugno.
COMMENTA LA NOTIZIA