Ferrovie Stato: Codacons, è iniziata la politica dei prezzi suicida

Inviato da Redazione il Mar, 02/01/2007 - 09:23
Non bastavano gli aumenti delle tariffe. Alle Ferrovie hanno pensato bene di fornire un'altra "mazzata" agli utenti, sopprimendo il TrenOk sulla tratta Roma-Milano. E il Codacons sbotta. La rinuncia ai treni low cost rappresenta un passo falso per l'azienda - afferma il presidente dell'associazione dei consumatori, Carlo Rienzi -poiché priva le classi meno abbienti di un collegamento veloce e molto apprezzato dai clienti. Si tratta di una politica dei prezzi suicida - prosegue Rienzi - che da un lato aumenta le tariffe, dall'altro sopprime i treni low cost, rinunciando alla concorrenza col trasporto aereo, ottenendo un aumento degli introiti a discapito dei passeggeri senza migliorare il servizio e conquistare clientela.
COMMENTA LA NOTIZIA