Ferrari: Marchionne, bond convertibile tra le opzioni prospettate

Inviato da Redazione il Mer, 05/04/2006 - 10:09
Quotazione: FCA CHRYSLER
Un bond convertibile o un collocamento privato. Queste le due opzioni principali sul tavolo di Mediobanca e della Fiat per la riallocazione del 29% di Ferrari ancora in mano alle banche. La soluzione dovrebbe arrivare a breve, probabilmente già nel corso della prossima settimana. "Continua a ripetere che non è il caso di andare in Borsa nel 2006 - ha ribadito ieri a New York l'amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne - e capisco si debba trovare una soluzione". A proposito dell'ipotesi di un prestito convertibile, Marchionne ha detto che: "Mi è stata solo prospettata, è solo una delle possibilità". I tecnici di piazzetta Cuccia avrebbero trovato una soluzione per il pacchetto di azioni della casa di Maranello ancora in portafoglio: il bond permetterà di percepire un rendimento ma quando Ferrari approderà in Borsa si avrà la possibilità di concambiare il proprio titolo obbligazionario con un pacchetto corrispondente di titoli azionari. Invece nel caso di collocamento privato a un ristretto numero di investitori ci sarebbe Mubadala, società d'investimento del governo di Abu Dhabi, disposta ad arrotondare il 55 di Ferrari già in portafoglio.
COMMENTA LA NOTIZIA