1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ferragamo: presidente, vogliamo rafforzare presenza negli Stati Uniti (Les Echos)

QUOTAZIONI Salvatore Ferragamo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ulteriore crescita negli Stati Uniti e mantenimento di un forte controllo familiare dell’azienda. Ferruccio Ferragamo, presidente di Salvatore Ferragamo, ha rimarcato nel corso di un’intervista a Les Echos che la società del lusso sin dal primo giorno di quotazione 2 anni fa ha chiarito l’intenzione di mantenere un forte controllo familiare con flottante non oltre il 25%. “Il nostro obiettivo è quello di concentrarci sullo sviluppo del nostro marchio – ha rimarcato il presidente di Ferragamo – e non è nostra intenzione creare o unirsi a un gruppo multinazionale”. Circa le prospettive di crescita nelle varie aree geografiche, Ferruccio Ferragamo ha posto l’accento sull’importanza della Cina dove il gruppo è presente in modo capillare, comprese le zone meno conosciute che registrano il tasso di crescita molto più elevati rispetto alla media. Nel complesso la regione Asia-Pacifico rappresenta ormai il 36% delle vendite del gruppo.
Buone le prospettive anche negli Stati Uniti dove “la ripresa è chiaramente iniziata nel settore e abbiamo intenzione di rafforzare la nostra presenza nei prossimi anni, con il rinnovamento o l’espansione di alcuni negozi, come quelli di Chicago e San Francisco dopo la ristrutturazione del negozio di New York l’anno scorso”. In generale, “anche se si parla di un probabile rallentamento della crescita per il nostro settore – ha detto Ferruccio Ferragamo – è sempre un tasso positivo di 5-6% all’anno. E ‘chiaro che il tempo della crescita a due cifre vista per due anni è probabilmente finito”.