Ferragamo in difficoltà davanti a 14,85 euro

Inviato da Alessandro Piu il Ven, 09/03/2012 - 13:01
Rischia di complicarsi il quadro grafico del titolo Ferragamo, reduce da una bella corsa che lo ha portato a guadagnare dai minimi del 9 gennaio scorso, quasi il 50 per cento di valore. L'azione perde oggi circa l'1 per cento sul Ftse Mib dopo aver toccato un massimo, nelle prime fasi di contrattazione, a 14,85 euro. Sugli stessi livelli si trova il massimo della sessione del 5 marzo (14,87 euro) elemento che potrebbe far pensare alla realizzazione di un doppio massimo. Se ne vedranno gli sviluppi ma, per riprendere in mano il trend rialzista che ha accompagnato il titolo a partire dalla prima decade di gennaio, Ferragamo avrà bisogno di una chiusura sostenuta da incremento dei volumi, proprio oltre 14,87 euro. Solo in tal modo potrà pensare a estensioni in direzione di 15,50 euro in prima battuta. Considerando la candela in costruzione nella seduta odierna, tuttavia, e la divergenza mostrata dall'oscillatore Rsi rispetto al quadro grafico, non si può certo sottostimare la possibilità di un ritorno delle quotazioni almeno a 13,60 euro. Saranno in particolare la violazione al ribasso della trendline che unisce i minimi del 27 gennaio e del 14 febbraio, attualmente a 14,16 euro (dove si trova anche la media mobile a 14 giorni) e la caduta del supporto stativo a 14 euro a favorire questa evoluzione. L'indicazione short potrà essere seguito operando ingressi su rottura al ribasso di 14,16 euro e successivo pull-back con primo target a 13,60 euro e successivamente 12,80. Stop loss a recupero di area 14,43 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA