Ferragamo: +69,8% per l'utile 2011, cedola a 0,28 euro

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 16/03/2012 - 08:59
Il Gruppo Salvatore Ferragamo ha chiuso l'esercizio 2011 con ricavi totali per 986,4 milioni, il 26,2% in più rispetto ai 781,6 milioni del 2010. L'utile netto ammonta a 103,3 milioni, dai 60,8 milioni del 2010 (+69,8%). Gli analisti avevano previsto un utile di circa 80 milioni. Il Cda proporrà la distribuzione di un dividendo di 0,28 euro (stacco e pagamento 7-10 maggio). Per quanto riguarda i margini l'Ebitda è passato da 113,1 a 183,7 milioni (+62,4%) mentre l'Ebit da 86,4 è salito a 156,6 milioni (+81,2%). L'Indebitamento a fine 2011 è pari a 29,4 milioni, dai 18,2 milioni al 31 dicembre 2010 ed include la contabilizzazione del debito finanziario attualizzato (44,2 milioni) relativo al contratto di acquisto di un'ulteriore quota delle società partecipate dal Gruppo Imaginex (il cui effettivo esborso è previsto nel 2013). Per l'esercizio in corso "le vendite realizzate in questa prima parte dell'anno giustificano, in assenza di particolari turbative di mercato, un'aspettativa di significativa crescita anche per l'intero 2012".
COMMENTA LA NOTIZIA