1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Fed taglia stime di crescita per il 2008

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Federal Reserve intravede all’orizzonte lo spettro di una prolungata crisi immobiliare e del credito. Intanto ha deciso di tagliare le proprie stime di crescita: le nuove previsioni per il 2008 sono state ridotte all’1,8-2,5% rispetto alle stime precedenti che erano comprese fra il 2,5 e il 2,75%. Il prodotto interno lordo statunitense dovrebbe poi accelerare nuovamente crescendo del 2,7% nel 2009 e del 2,6% nel 2010. I verbali del Fomc relativi all’ultimo incontro di fine ottobre rivelano come siano “notevoli i rischi al ribasso per le prospettive economiche”, stabilendo che “un taglio dei tassi in questa riunione darebbe ulteriori assicurazioni contro un inatteso, grave indebolimento dell’attività economica”. E infatti la Fed ha in quell’occasione tagliato i tassi dello 0,25%. Nel complesso, il linguaggio dei verbali sottolinea i rischi maggiori sia per la crescita che per l’inflazione, con il rallentamento economico che potrebbe avere una ricaduta per i mercati e per i prezzi delle abitazioni.