Fed: se tutto va bene il Quantitative easing finirà a ottobre

Inviato da Luca Fiore il Mer, 09/07/2014 - 20:27
Il tapering, e quindi il quantitative easing, è destinato a finire nel mese di ottobre. È quanto emerge dalla pubblicazione dei verbali del meeting del 17-18 giugno della Federal Reserve. Dopo tagli da 10 miliardi di dollari nelle riunioni in calendario a luglio (29-30) e settembre (16-17), e se le condizioni economiche lo permetteranno, a ottobre (28-29) la Fed annuncerà un taglio finale da 15 miliardi di dollari al piano di acquisto asset (attualmente il quantitative easing si attesta a 35 miliardi mensili).

I proventi derivanti dai titoli in maturazione saranno reinvestiti fino a quando il costo del denaro sarà confermato ai minimi storici. Per quanto riguarda la gestione futura dei tassi, il tasso sulle riserve in eccesso (Ioer, Interest on excess reserves) avrà un ruolo centrale quando arriverà il momento di alzare il costo del denaro. Saranno effettuate "reverse-repo", aste pronti contro termine al contrario (la Fed vende titoli a breve in cambio di liquidità in eccesso), con un tasso di interesse fissato sotto il l'Ioer di "20 punti base".
COMMENTA LA NOTIZIA