Fed: Rosengren, riduzione misure stimolo all'economia deve essere "graduale"

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 07/01/2014 - 15:51
Le future mosse della Federal Reserve (Fed) tornano in primo piano dopo che il Senato americano ha confermato Janet Yellen alla guida della banca centrale Usa. Nel corso della conferenza "Economic Summit & Outlook 2014" in Connecticut, il presidente della Fed di Boston, Eric Rosengren, ha anticipato di attendersi per il 2014 una crescita intorno al 3%, ma ha sottolineato che "nonostante i recenti miglioramenti l'economia rimane ancora lontana da dove dovrebbe essere". Quanto alla riduzione delle misure di stimolo il governatore ha sottolineato che dovrà essere "graduale". Rosengren ha infatti rimarcato che il tasso di disoccupazione rimane ancora elevato e l'inflazione ancora troppo bassa (ben al di sotto del target del 2% fissato dalla stessa Fed). "Questa ripresa è già stata troppo lenta e non vogliamo che un inasprimento prematuro della politica monetaria possa ritardare il ritorno a condizioni economiche più normali" ha aggiunto il numero uno della Fed di Boston.
COMMENTA LA NOTIZIA