1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La Fed riporta la fiducia sui mercati, riviste al rialzo stime crescita Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La parziale delusione arrivata ieri dalla revisione al ribasso del tasso di crescita del pil statunitense nel terzo trimestre (+2,8% dal +3,5% della prima lettura flash) è stata subito controbilanciata nella serata di ieri dalle minute del Fomc. La Federal Reserve ha annunciato la revisione al rialzo delle proprie  stime di crescita per l’economia a stelle e strisce. Nel 2010 è attesa una crescita del pil nel range  2,5%-3,5% dal 2,1%-3,3% indicato nelle precedenti previsioni. Per l’anno in corso, invece, la banca centrale americana  stima una contrazione dello 0,25% rispetto al -1,25% individuato in precedenza. Nelle minute del Fomc si rimarca comunque come la ripresa sarà lenta e graduale con disoccupazione elevata per diverso tempo, anche se le stime per il 2010 sono lievemente migliorate. Il tasso di disoccupazione, che a ottobre si è attestato al 10,2%, è visto sotto la soglia del 10% nel 2010, tra il 9,3-9,7% dal 9,5-9,8% previsto precedentemente. Il consensus Bloomberg è di una crescita del 2,6% del pil statunitense nel 2010 e del 3% nel 2011. Indicazioni positive arrivate oggi anche dal Giappone con l’export che a ottobre risulta in calo del 23,2% a/a dal -30,6% di settembre. Si tratta della minor contrazione  degli ultimi 12 mesi.

 

Segnali di ottimismo sulla ripresa economica che stanno appesantendo il dollaro con cross euro/dollaro nuovamente sopra quota 1,50 e yen ai massimi a 6 settimane rispetto al biglietto verde. Corrono invece i mercati. Dopo la chiusura sostanzialmente piatta di Wall Street, che ha recuperato gran parte delle perdite della prima parte della seduta, le borse asiatiche hanno archiviato la giornata con segno più (+0,43% Tokyo, +0,80% Sydney e +2,07% per Shanghai) e i listini europei viaggiano in rialzo dopo la prima ora di contrattazioni (+0,51% per l’indice Ftse Mib).