1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fed, in futuro più flessibilità

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tutto secondo copione. La Fed ha annunciato ieri il diciassettesimo rialzo consecutivo dei tassi, ritoccando il costo del denaro di 25 punti base e portandolo così al 5,25%. Nonostante la decisione fosse stata largamente pronosticata, i mercati hanno tirato un sospiro di sollievo allo scomparire del timore che il rialzo potesse essere di un gradino superiore. Anche la forma e le parole del comunicato che ha seguito la riunione del Fomc è stata digerita dagli investitori con rinnovato entusiasmo. “La crescita economica ha rallentato rispetto ai primi mesi dell’anno, tanto in ragione del raffreddamento del mercato immobiliare, quanto per effetto del più elevato costo del denaro e del prezzo delle commodities”. In un simile scenario, lascia intendere il comunicato, potrebbero raffreddarsi le pressioni inflazionistiche, che rimangono comunque all’ordine del giorno. L’esito finale del tanto atteso incontro del Fomc lascia dunque parecchio spazio all’interpretazione, anche se gli operatori sono apparsi più ottimisti dopo aver preso atto di un messaggio dai toni meno accentuati rispetto al passato. Le future mosse della Fed rimangono ancora poco pronosticabili. Sembra però che Bernanke e i suoi uomini abbiano voluto trasmettere un’attitudine più flessibile, lasciando intendere che le prossime scelte del comitato si baseranno esclusivamente sui dati osservati e non verrà dunque portata avanti senza ragione una lotta senza quartiere contro l’inflazione.