1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Fed: Bernanke, i tassi rimangono “ben posizionati”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I tassi di interesse rimangono ben posizionati per promuovere la crescita e la stabilità dei prezzi, e la Federal Reserve (Fed) mantiene sempre la guardia alta sul movimento del dollaro. È quanto ha dichiarato il numero uno della Fed, Ben Bernanke, durante la conferenza monetaria internazionale in corso a Barcellona, alla presenza dei principali banchieri delle banche centrali, con Jean-Claude Trichet, presidente della Banca centrale europea, Masaaki Shirakawa, governatore della banca giapponese, e Miguel Fernandez Ordonez, numero uno della banca centrale iberica. Nel suo intervento, Bernanke ha sottolineato come “adesso, la Fed monitorerà con attenzioni le fluttuazioni del biglietto verde”. Nell’ultimo anno, il dollaro è arrivato a cedere il 16% rispetto alla moneta unica europea. Bernanke è tornato a parlare della situazione dei mercati, che, a suo avviso, “rimane tesa”, e rimarcando il fatto che i consumatori dovranno far fronte ai significativi “venti contrari” dal declino dei prezzi delle case agli alti costi energetici.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Oro: quotazioni ai massimi da quasi un mese, analisti ottimisti

Dopo due sedute di guadagni, parità per le quotazioni dell’oro a 1.270,1 dollari l’oncia. Venerdì i prezzi si sono spinti fino a 1.272,7 dollari facendo segnare il livello maggiore da inizio mese, in scia della tensione in arrivo dal fronte geopoliti…

VALUTE

Sud Africa: Zuma evita voto sfiducia, ma rischio politico pesa sul rand

Giornate convulse in Sud Africa con il presidente Jacob Zuma sotto attacco con alcuni membri dell’ANC (African National Congress) che hanno cercato di forzare le dimissioni preparando una mozione di sfiducia. Il comitato esecutivo dell’ANP alla fine …

COMMODITY

Petrolio in calo: Wti viaggia sotto 50 dollari

Quotazioni del petrolio in calo in avvio di settimana. In questo momento il Wti lascia sul terreno circa lo 0,3% a 49,65 dollari al barile, mentre il Brent cede lo 0,27% a 52,37 dollari al barile. Nel meeting di giovedì scorso l’Opec ha annunciato l’…