1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Fed: approvati requisiti più stringenti per le 8 maggiori banche Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Nuovi requisiti patrimoniali per le otto maggiori banche americane, che dovranno ora raccogliere circa 68 miliardi di dollari di nuovi capitali. Ieri sera tre autorità americane, la Federal Reserve (Fed), la Federal Deposit Insurance Corporation e l’Office of the Comptroller of the Currency, hanno adottato una nuova misura per imporre ai big della finanza Usa di aumentare ulteriormente il rapporto tra i loro fondi e il loro indebitamento, in altre parole il “leverage ratio”. 
Secondo le nuove regole, imposte dalla Fed & Co, le maggiori banche Usa dovranno mantenere il leverage ratio a un livello doppio rispetto all’attuale capitale minimo richiesto a fronte di tutti gli asset in portafoglio. Nel dettaglio, dovranno detenere un capitale minimo per l’assorbimento delle perdite superiore al 5% del loro patrimonio mentre le loro controllate sottoposte alla vigilanza della Fdic dovranno avere un rapporto minimo di leva di almeno il 6%. La misura riguarda quelle banche che dispongono di oltre 700 miliardi di dollari di asset, ossia ben otto istituti: Citigroup, State Street, Bank of America, Morgan Stanley, JP Morgan Chase, Bank of New York Mellon, Wells Fargo e Goldman Sachs. 
La nuova misura comporterà per queste banche americane la raccolta di circa 68 miliardi di dollari di nuovi capitali, secondo alcune stime, ma c’è chi prevede anche un ammontare di 95 miliardi di dollari. La regola, approvata dalle autorità di vigilanza federali, vorrebbe ridurre il rischio di una nuova crisi finanziaria, o meglio garantire che questi colossi resistano a eventuali nuove turbolenze finanziarie senza ricorrere ad aiuti di Stato, cerando di superare il sistema distorto del “too big to fail” (troppo grandi per fallire). I nuovi requisiti dovrebbero entrare in vigore il 1° gennaio 2018.