1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

FCA: vendite in Europa +6% a settembre, Marchionne acquista azioni

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Settembre positivo per Fiat Chrysler Automobiles che con quasi 69 mila immatricolazioni ha incrementato in Europa (Ue28+Efta) le vendite del 6%, mantenendo stabile (5,4%) la quota rispetto all’anno scorso. Nel mese FCA è cresciuta in tutti i principali mercati europei: +4,7% in Italia, +8,7% in Germania, +2,9% in Francia, +4,7% nel Regno Unito e +27,9% in Spagna. Nei primi nove mesi del 2014 le registrazioni di Fiat Chrysler Automobiles sono state oltre 588 mila, il 2,6% in più nel confronto con l’anno scorso, con una quota del 5,9%, in calo di 0,2 punti percentuali.

Il marchio Fiat ha registrato in settembre quasi 53 mila vetture, il 4,2% in più rispetto al 2013, per una quota del 4,1% rispetto al 4,2% di un anno fa. Nel progressivo annuo il brand ha immatricolato quasi 455 mila vetture (il 2,2% in più rispetto allo stesso periodo del 2013) e la quota è stata del 4,6%, in calo di 0,2 punti percentuali. 500 e Panda si sono confermate ancora una volta le due auto più vendute del segmento A. In settembre le due vetture hanno ottenuto insieme una quota del 25,9%, mentre dopo i primi nove mesi dell’anno la quota è stata del 28,7%.

In generale, le immatricolazioni di auto in Europa sono cresciute per il tredicesimo mese consecutivo, registrando un incremento del 6,4% a settembre a 1.235.501 unità. Lo rende noto l’Acea. In aumento tutti i principali mercati: Spagna in salita del 26,2%, Francia del 6,3%, Gran Bretagna del 5,6%, Germania del 5,2%, Italia del 3,3%. Nei primi nove mesi le immatricolazioni sono cresciute del 6,1% rispetto allo stesso e periodo dell’anno scorso a 9.572.259 unità. Considerando l’Unione europea a 28 più i Paesi dell’Efta, le immatricolazioni sono salite a settembre del 6,1% a 1.269.517 punti. Nei nove mesi l’incremento è stato del 5,8% a 9.906.668 unità.

L’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, ha portato a un totale di 6,83 milioni il totale delle azioni detenute in Fiat Chrysler Automobiles (FCA) attraverso l’acquisto di 335.745 titoli FCA a seguito dell’esercizio del diritto per gli azionisti esistenti di acquistare lea azioni per le quali sono stati esercitati i diritti di recesso. E’ quanto precisa un portavoce di FCA in merito all’erronea comunicazione effettuata dall’AFM, l’Autorità olandese per i Mercati Finanziari. Le informazioni pubblicate sul sito dell’AFM attribuivamo a Marchionne un acquisto di 6.832.411,00 azioni “a causa della sostituzione tra la proprietà totale dopo la transazione e l’entità della quota acquisita”, rimarca un portavoce del Lingotto.

Dopo la precisazione FCA ritraccia a Piazza Affari. L’azione, dopo essere stato tra i migliori sul Ftse Mib, al momento segna un progresso dello 0,87% a 6,955 euro.

(notizia aggiornata alle 10:22)