Fazio-Trichet, primo faccia a faccia

Inviato da Redazione il Lun, 12/09/2005 - 08:43
"Quante belle ragazze, stasera". Uscendo dalla Bri, la banca di Basilea dove sono riuniti i banchieri centrali di tutto il mondo, il governatore Antonio Fazio cerca di allentare la tensione. In abito grigio, accompagnato dal direttore generale Vincenzo Desario tiene gli occhi bassi ed è ben deciso ad allontanare giornalisti e cameramen. Il primo faccia a faccia con i banchieri centrali europei, decisi a vederci chiaro sulle scalate bancarie, le intercettazioni e tutto il resto si è appena concluso. Da Roma ha saputo che la via parlamentare alle dimissioni sembra praticamente saltata. Turbato? Preoccupato? "Facciamoci una bella passeggiata", risponde il responsabile della Banca d'Italia, prima di sparire dietro l'angolo. La consegna generale è quella del silenzio. "Sul caso Fazio non ho altro da aggiungere", dice infatti subito Jean Claude Trichet, presidente della Bce. Ma si sa che nella cena di ieri come nei contatti informali il banchiere francese gli ha chiesto ulteriori informazioni: vuole capire se c'è stato o meno un comportamento scorretto del governatore italiano nelle scalate bancarie, se in qualche maniera è stato violato il codice etico dell'Istituto. La Bce ha preparato una lista dei quesiti e l'ha inviata a Via Nazionale. Fazio già ieri s'è portato dietro le risposte.
COMMENTA LA NOTIZIA