1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

FastWeb spicca il volo dopo rinuncia a Wind

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza in volata per il titolo FastWeb che schizza subito in testa al listino milanese in progresso di oltre 6 punti percentuale a quota 40,64 euro. A mettere le ali al titolo della tlc milanese il passo indietro fatto sull’affare Wind. Infatti ieri sera l’ex e.Biscom ha puntualizzato che attualmente non esistono le condizioni per un accordo con Enel sull’ipotesi di integrazione tra Wind e Fastweb rimarcando che “la cooperazione con Wind sarebbe sostenuta da un valido business plan integrato e svilupperebbe sinergie industriali di grande rilievo economico”, ma le valutazioni sviluppate insieme agli advisor Deutsche Bank, Ubm e Interbanca fanno ritenere che “le attese dell’azionista di Wind non consentano di raggiungere un accordo”, ossia le pretese economiche di Enel sono eccessive per Fastweb.

Commenti dei Lettori
News Correlate
OBBLIGAZIONI CORPORATE

Italia: Moody’s, emissioni corporate bond in recupero nel 2017 e 2018

Moody’s prevede un recupero dell’emissione di obbligazioni da società italiane non finanziarie nei prossimi 12-18 mesi, grazie a condizioni di mercato favorevoli e un ambiente macroeconomico in marginalmente migliorato in Italia. Secondo l’agenzia st…

AIM ITALIA

Axélero, accordo vincolante per acquistare atex per 6,7 mln

Axélero, l’internet company quotata sul listino Aim Italia, ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisizione di atex. “L’acquisizione – spiega la società nella nota odierna – è strategica per axèlero perché rappresenta un passo importante nel…

PARTNERSHIP

DiaSorin, firmato accordo di collaborazione con la svizzera Tecan

DiaSorin ha raggiunto un accordo di collaborazione con la svizzera Tecan Group per lo sviluppo di una nuova piattaforma molecolare. Nel dettaglio, l’accordo prevede l’utilizzo del Fluent Laboratory Automation Solution di Tecan da parte di DiaSorin co…

ASTA BOND

Italia: Tesoro, martedì prossimo in asta titoli fino a 3,5 miliardi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze nell’asta in calendario il prossimo 27 giugno collocherà CTZ e BtpEi per 3-3,5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ 24 mesi per 2-2,5 miliardi e BtpEi per 0,5-1 miliardo di euro.