1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fastweb sopra il break even nel trimestre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per la prima volta nella sua storia Fastweb ha chiuso un trimestre con un risultato netto positivo. Lo ha annunciato questa mattina la società milanese recentemente passata sotto il controllo di Swisscom. Nel secondo trimestre del 2007 l’utile netto di Fastweb è ammontato a 5,8 milioni di euro. Nello stesso periodo dello scorso anno la società aveva registrato un passivo di 18,2 milioni. Nel primo semestre la perdita netta scende così a 14,9 milioni contro i 47 milioni di un anno prima.


 

Il margine operativo lordo del trimestre ha mostrato un incremento superiore al 100% (137,7 milioni), mentre il risultato operativo è passato a 41,5 milioni da una perdita di 30,7 milioni 12 mesi fa.


 


I ricavi sono saliti del 24% a 360,5 milioni a 714,4 milioni, per un numero complessivo di clienti pari a 1,195 milioni di unità, in crescita del 3,9% sul trimestre precedente e in rallentamento rispetto ai primi tre mesi del 2007, quando i clienti erano aumentati di 88mila unità. Si è registrata anche una flessione dei ricavi medi per i clienti residenziali, che sono scesi da 762 a 747 euro nel periodo marzo-giugno anche per effetto “delle misure di contenimento dei prezzi”. La società ha imputato la contrazione del tasso di crescita dei nuovi clienti a un ridimensionamento del mercato della banda larga e agli effetti del decreto Bersani che ha dimezzato i tempi per il passaggio ad altro operatore, e in parte “alla scelta operata dalla società di privilegiare contratti di vendita che prevedono metodi di pagamento inerziali”.


 


L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2007 si è mantenuto stabile a 1,076 miliardi di euro. Nell’ambito della presentazione dei risultati trimestrali Fastweb ha anche annunciato la stipula di due nuovi contratti di finanziamento della durata di cinque anni con la controllante Swisscom. Si tratta di un finanziamento del valore di 1,063 miliardi di euro e di un altro del valore di 280 milioni.