1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fastweb dimezza le perdite dopo smentita su fatturazioni fittizie

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata convulsa in casa Fastweb con il titolo della tlc milanese che dopo un avvio fortemente negativo (minimo a 38,6 euro in calo di oltre 8 punti percentuali) ha ripreso quota e ora scende del 3,81% a 40,65 euro. A far scattare le vendite su Fastweb sono state le indiscrezioni stampa circa l’inchiesta della Procura di Roma su traffico telefonico fittizio volto a gonfiare il fatturato. Le ipotesi di reato sono quelle di associazione a delinquere, false comunicazioni sociali, dichiarazioni infedeli mediante l’uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti. Nel registro degli indagati ci sarebbero Silvio Scaglia e altri 5 top manager. Dal quartier generale di Fastweb fanno sapere che le notizie stampa sono prive di ogni fondamento e che Fastweb non ha mai prodotto fatturazioni fittizie per accrescere il proprio credito Iva. L’indagine della Procura di Roma si riferirebbe una vecchia inchiesta del 2004 su alcune società di servizi a valore aggiunto, tra cui Fastweb che avrebbe comunque solamente venduto lecitamente servizi di trasporto/connettività.