Fastweb barcolla sull'S&P, colpa della "pazza idea" di comprare Wind

Inviato da Redazione il Ven, 10/12/2004 - 17:22
Fastweb batte in ritirata sull'S&P. Il titolo della società di Silvio Scaglia accusa un ribasso del 3,34%, scambiando a quota 40,28 euro. Ad azzoppare l'azione indiscrezioni di stampa, che danno Fastweb come candidata favorita per mettere le mani su Wind. Bell'affare? Certo secondo molti analisti interpellati da Spystocks la fusione sarebbe un'operazione ineccepibile perché le sinergie ci sono tutte. Per non mancare l'occasione la società di Silvio Scaglia starebbe tra l'altro preparando un'emissione obbligazionaria ad alto rendimento, per la quale starebbe cercando un consorzio bancario. Dall'altra parte gli incontri Enel-Fastweb sarebbero già fissati: si va in scena la prossima settimana. E se dovessero esserci significative convergenze sulle cifre si potrà passare alla fase operativa. Ma il prezzo pari a 13 miliardi di euro richiesto da Mister Enel, Paolo Scaroni, sarebbe un po' esoso a detta del mercato e quindi per le tasche di Fastweb. Il numero uno di Enel non vuole realizzare una minusvalenza, ma un prezzo più congruo per Wind secondo gli analisti si aggirerebbe intorno a 10-11 miliardi. Basterà la raffica di ordini di acquisti a far fare marcia indietro al gruppo di Scaglia? La domanda resta per il momento senza risposta.
COMMENTA LA NOTIZIA