1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

FastWeb archivia 2005 in rosso per 124,8 mln, +43% l’ebitda

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel 2005 i ricavi consolidati di Fastweb sono ammontati a 967,8 milioni di euro, con un incremento del 34% rispetto ai 719,6 milioni del 2004. I ricavi derivanti dalla cessione di IRU (Diritti Reali d’Uso su infrastrutture di telecomunicazioni) sono stati pari al 5.8% dei ricavi complessivi, con un’incidenza inferiore rispetto all’anno precedente. Nel 2005 i clienti sono cresciuti del 44%. Il risultato netto consolidato è stato negativo per 124,8 milioni di euro rispetto a una perdita di 98,7 milioni nel corrispondente periodo 2004. La perdita netta della capogruppo nel 2005 è stata pari a 195 milioni che sarà ripianata mediante l’utilizzo per pari importo della riserva sovrapprezzo azioni. In deciso progresso anche la marginalità, con l’ebitda consolidato che è stato pari a 305,3 milioni di euro (+43%), con un’incidenza pari al 325 dei ricavi. L’ebit nel 2005 è stato invece negativo per 107,4 milioni di euro rispetto alla perdita operativa di 76,9 milioni del 2004. Nel comunicato della società guidata da Stefano Parisi si legge come “su tale risultato hanno inciso, oltre all’incremento degli ammortamenti legati all’espansione geografica, i normali accantonamenti al fondo svalutazione crediti per un importo pari a circa il 4% dei ricavi e alcune componenti non ricorrenti per un importo complessivo di circa 60 milioni tra cui la posta relativa ai contenziosi con Telecom Italia sulle tariffe di interconnessione e con SKY sul costo di alcuni pacchetti acquistati in modalità wholesale da e.BisMedia, gli accantonamenti relativi a un piano di fidelizzazione della base clienti 2005 che sarà messo in atto nei prossimi mesi e gli oneri sulla cessione di e.Voci”.