Facebook compra Instagram per un miliardo di dollari. E’ nuova bolla hi-tech?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Facebook acquisirà Instagram, start up per la condivisione di immagini attraverso smartphone e tablet. L’azienda, che vanta solo 15 mesi di vita e 13 dipendenti, è stata valutata un miliardo di dollari, un valore sufficiente a far riemergere il timore che Wall Street si trovi di fronte a una nuova bolla tecnologica dopo quella esplosa tra il 1999 e il 2000 e in attesa della quotazione in Borsa proprio di Facebook, la cui valutazione potrebbe superare i 100 miliardi di dollari.
Instagram è un social network che permette la condivisione di fotografie scattatate con iPhone, iPad e con i dispositivi che montano il sistema operativo Android di Google. Gli utenti di Instagram nel mondo sono circa 30 milioni, ma dalla sua fondazione sul social network sono state caricate un miliardo di foto, pari a circa 5 milioni di foto al giorno. Per Facebook l’acquisizione può quindi essere considerata strategica, perché rimuove dai radar uno dei possibili futuri concorrenti.
Restano però i dubbi sulla valutazione attribuita a Instagram, che un anno fa era stata valutata 25 milioni e un mese fa, in corrispondenza dell’ingresso nel capitale del fondo di private equity Sequoia Capital si era spinta fino a mezzo miliardo.

Il 40% del capitale di Instagram pre-acquisizione era di proprietà del co-fondatore (ex-Google) Kevin Systrom. L’altro fondatore, Mike Krieger, deteneva una quota del 10%. Tra gli azionisti di Instagram figura anche Jack Dorsey, patron di Twitter.

L’operazione di acquisizione dovrebbe chiudersi entro giugno.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…