1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

EY: eurozona, prevista una crescita del Pil a +1,8% tra 2016 e 2017

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’economia della zona euro raggiungerà una crescita dell’1,5% a fine 2015, che salirà all’1,8% nel 2016 e nel 2017 sostenuta dalla ripresa dei consumi e dalle prospettive di investimenti di capitale nel medio periodo. E’ quanto emerge dall’ultima edizione del report EY Eurozone Forecast (EEF).

“A seguito di un incremento della fiducia e a una migliore redditività, riscontriamo che sia la spesa dei consumatori che gli investimenti da parte delle aziende sono in aumento – ha commentato Donato Iacovone, a.d. di EY in Italia e managing partner dell’area mediterranea -. Creare maggior occupazione e incoraggiare la formazione e lo sviluppo di competenze specializzate, in particolare per quanto riguarda l’ambito dell’innovazione e del digitale, saranno fattori determinanti per lo sviluppo nei prossimi anni”.

Sul fronte degli investimenti l’EY Eurozone Forecast si attende una crescita del 2,4% nel 2016 – la più consistente dal 2007 – cui seguirà un ulteriore incremento del 3,1% nel 2017, mentre tra il 2018 e il 2019 è previsto un aumento annuale degli investimenti fissi intorno al 2,5%.
Per l’Italia si prevede una crescita del Pil dell’1,3% nel 2016 per poi tornare a valori più contenuti dell’1,2% nel 2017 e dell’1,1% nel 2018, con un tasso di inflazione che oscillerà tra una crescita dello 0,7% nel 2016, 1,1% nel 2017 fino ad arrivare all’1,4% nel 2018.