Exploit per Piazza Affari e per le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 20/11/2012 - 08:59
La Borsa di Milano ha chiuso in deciso rialzo con gli investitori che scommettono sul raggiungimento di un'intesa per quanto riguarda il fiscal cliff. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato il 3,05% a 15.308 punti. STMicroelectronics è volata in cima al paniere principale con un balzo del 7,87% a 4,578 euro, risentendo della promozione di Ubs che ha portato la raccomandazione sul titolo della società italo-francese a neutral dal precedente sell. Ben comprata Finmeccanica (+4,85% a 3,758 euro) in scia alle dichiarazioni di Shigenobu Nagamori, Ceo della giapponese Nidec, leader mondiale nei motori elettrici industriali. L'Ad del colosso nipponico ha dichiarato di avere grande interesse per Ansaldo Energia. Mediaset si è risollevata dopo la brusca caduta della scorsa settimana mettendo a segno un progresso del 5,32% a 1,228 euro. Acquisti sostenuti sui titoli del comparto bancario: Intesa SanPaolo ha guadagnato il 4,05% a 1,233 euro, Ubi Banca il 3,93% a 2,80 euro, Monte dei Paschi il 3,80% a 0,204 euro, Banco Popolare il 3,73% a 1,139 euro, Unicredit il 3,94% a 3,486 euro, Popolare di Milano il 2,95% a 0,376 euro. Bene Luxottica (+3,64% a 30,18 euro) che, stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore, sarebbe molto vicina all'acquisizione di Salmoiraghi & Viganò. Atlantia ha invece indossato la maglia nera lasciando sul parterre l'1,83% a 12,33 euro.

Seduta migliore da due mesi e mezzo per i listini del Vecchio continente. A Madrid l'Ibex ha chiuso a 7.763,8 punti, il 2,31% in più rispetto a venerdì, +2,36% per il Ftse100 che si è fermato a 5.737,66 e +2,49% del Dax a 7.123,84. La performance migliore è quella del Cac40, salito del 2,93% a 3.439,58 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA