1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Exor, pressione sull’importante supporto di area 18,20 euro

QUOTAZIONI Exor
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Forte ribasso a Piazza Affari per il titolo della cassaforte del Lingotto, Exor. L’azione sottoperforma il listino e scende di oltre il 2,5 per cento, proseguendo la correzione iniziata dai massimi del 16 marzo a 20,34 euro. Una discesa che ha riportato le quotazione nei pressi di un supporto di lungo termine decisamente importante. In area 18,23 euro (minimi della seduta odierna e dello scorso 7 marzo) si trova infatti un livello statico di lungo termine. Riconquistato a inizio febbraio dopo essere stato perso nell’agosto 2011, il livello aveva funzionato precedentemente da sostegno delle quotazioni resistendo a un’importante test nel marzo 2011. La violazione al ribasso di questo supporto, pertanto, modificherebbe lo scenario rialzista del titolo riportandolo, nel lungo termine, da rialzista a neutrale. Sotto 18,23, con conferma su rottura dei 18 euro, Exor potrebbe proseguire la discesa fino a 17,30 euro in prima battuta. Proprio l’importanza della soglia, tuttavia, potrebbe favorire almeno un rimbalzo delle quotazioni di Exor. Chi volesse provare a sfruttare l’eventuale rimbalzo potrebbe attendere Fiat a 18,40 euro ponendosi come target i 19,05 e 19,38 euro suuccessivamente con stop su chiusure inferiori a 18,20 euro.