1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Exor, John Elkann al FT: la prossima scommessa saranno le Pmi italiane

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Acquisire partecipazioni di minoranza nelle piccole e medie imprese italiane e nelle start-up, per scommettere nel lungo termine sul talento creativo e industriale dell’Italia. E’ la strategia, stando a quanto ha riferito il suo stesso AD John Elkann in un’intervista all’FT, di Exor, la holding della famiglia Agnelli a cui fanno capo FCA e Ferrari.

Il Financial Times fa notare come la strategia di Elkann sarebbe quella adottata da Tamburi Investment Partners, nota come con l’acronimo TIP e fondata dal banchiere d’affari Giovanni Tamburi, che ha puntato sui progetti italiani ad alto potenziale di crescita e che al 2017 detiene in modo diretto o indiretto partecipazioni in società come Moncler, FCA, Prysmian, Ferrari, Furla, Amplifon.

Elkann intravede diverse opportunità in Italia, dove l’industria è caratterizzata da una diffusa presenza di imprese a conduzione familiare. E punta ad acquistare, di conseguenza, quote di minoranza nel mondo delle Pmi italiane.

“Crediamo che ci sia un mercato dove, per diverse ragioni, un imprenditore o un’azienda di famiglia potrebbero guardare con favore a junion partners. E noi guardiamo proprio alle partnership come a opportunità di investimenti”.

L’AD di Exor ha precisato di essere interessato in modo particolare a quelle società che esportano molto all’estero, e fa a tal proposito i nomi di Eataly, Moncler e Technogym che, come ricorda il quotidiano finanziario britannico, si sono confermate nell’ultimo decennio tra le storie di maggiore successo, puntano sul cibo, sulla moda e sulla bellezza dell’Italia.

Il titolo Moncler è balzato di ben il 40% dal suo debutto nel dicembre del 2013. Eataly è a caccia di anchor investors nell’ambito del piano con cui punta a quotarsi a Piazza Affari nei prossimi 12 mesi.

A tal proposito, l’FT precisa che Elkann non ha comunque intenzione di investire in Eataly.