Eurozona: questa settimana occhi puntati alla Bce (analisti)

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 31/03/2014 - 08:52
Nella settimana che si apre oggi tutti gli occhi saranno puntati sulla Banca centrale europea (Bce), che si riunirà giovedì 3 aprile. "I recenti commenti di diversi membri della Bce sono stati più aggressivi e, inoltre, la riunione del direttivo del Consiglio sarà preceduta da un nuovo minimo di inflazione nell'area euro - sostengono gli analisti di Credit Suisse - In questo scenario, il rischio per i mercati è di sperare in un'azione più aggressiva da parte della Bce e di rimanere deluso, con il presidente Draghi che invece manterrà la linea della forward guidance".

Secondo il broker svizzero, è probabile che il presidente della Bce sottolinei sì i rischi di inflazione, derivante in particolare dall'euro forte, ma allo stesso tempo porti l'attenzione sul medio termine, cioè al target di inflazione alla fine del 2016. Credit Suisse dunque si aspetta che Draghi confermi la forward guidance, mantenendo la porta aperta a ulteriori stimoli di politica monetaria e ribadendo che la Bce è pronta ad agire. Interessante, sarà sentire come Draghi affronterà le aspettative di inflazione, se chiesto durante la sessione di domande a fine conferenza stampa, visto che "come tutti i dati mostrano, la nostra aspettativa sui prezzi standardizzati nell'area dell'euro è chiaramente peggiorata nel corso degli ultimi due mesi", sottolineano gli esperti.

Tra i dati macro in evidenza durante la settimana nella zona euro, da monitorare la lettura finale dell'indice Pmi manifatturiero e dei servizi relativi a marzo. Oltre che il tasso di disoccupazione a febbraio. Da non sottovalutare il dato sull'inflazione nell'Eurozona, in uscita oggi, che potrebbe fornire indicazioni sulle prossime mosse della Bce.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA