1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Eurozona: presupposti per solida crescita nel 2016, ma preoccupa debolezza Francia (Markit)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’economia dell’eurozona inizia il 2016 da una posizione forte e tale da potersi godere un anno di solida espansione, ma non mancano i nodi da sciogliere con segnali di debolezza in arrivo dalla Francia. Chris Williamson, chief economist presso Markit, nel commentare gli ultimi rialzi dell’indice Pmi dell’area euro, che ha chiuso il più forte trimestre in quattro anni e mezzo, sottolinea come i dati dell’indagine del terzo trimestre indicano una crescita modesta del PIL dello 0,4%, che vorrebbe dire per l’eurozona una crescita dell’1,5% per l’anno 2015. “Considerato il fatto che abbiamo assistito a quasi un anno di quantitative easing, sorge la preoccupazione che tale politica economica stia in qualche modo dando prova di essere inefficace”, commenta Williamson. “Dando uno sguardo più attento ai numeri – prosegue l’economista di Markit – le preoccupazioni puntano principalmente sulla Francia. Germania, Italia, Spagna e Irlanda sono tutte in un felice stato di forte espansione, mentre la Francia sta ancora una volta dando segni di stallo. Per poter supportare un forte andamento di crescita annuale dell’intera regione, è necessaria una ripresa della Francia”.