Eurozona: pessimo dato in Germania non cambierà posizione della Bce

Inviato da Alessandro Piu il Mar, 07/10/2014 - 12:00
Il dato sulla produzione industriale tedesca ha tutti i crismi per essere definito pessimo. Nel mese di agosto la rilevazione congiunturale ha segnato un crollo del 4% contro attese per una diminuzione dell'1,5% mentre il tendenziale è sceso del 2,8% contro attese a 0,5%. Le nuove cattive notizie arrivano dopo il -5,7% segnato nello stesso mese dagli ordini di fabbrica, dato reso noto ieri. "Normalmente - è il commento di Michael Hewson, chief markets analyst di CMC Markets - dati così negativi favorirebbero effetti speculativi sui mercati, dettati dall'attesa per nuovi stimoli monetari. Tuttavia stiamo parlando della Banca centrale europea e non della Federal Reserve e i mercati dovranno cavarsela con le misure annunciate nel corso degli ultimi due mesi almeno fino alla fine dell'anno. Qualsiasi aspettativa differente sarebbe una pia illusione".
COMMENTA LA NOTIZIA

COMMENTI

  • joe blackout 07/10/2014 12:23

    gli auguro che diventino come la grecia così capiscono GERMANIA COME LA GRECIA SUBITO