1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Eurozona: oggi l’inflazione di febbraio, un calo aumenterà la pressione sulla Bce (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tra i numerosi dati macro in uscita oggi, l’attenzione è rivolta alla lettura preliminare dell’inflazione dell’Eurozona relativa a febbraio, perché un ulteriore calo potrebbe far scattare nuovamente i timori di deflazione e dunque mettere sotto pressione la Banca centrale europea (Bce) per una azione già la prossima settimana. “Un nuovo ribasso dell’inflazione aumenterà la pressione sulla Bce affinché consideri un ulteriore allentamento monetario”, sostiene Martin Van Vliet, analista di Ing. A inizio settimana è stata diffusa la lettura finale dell’inflazione a gennaio, rivista al rialzo allo 0,8%, sullo stesso livello di dicembre, ma “il dato di febbraio potrebbe mostrare un nuovo calo allo 0,7% o forse anche allo 0,6%, a causa soprattutto di un nuovo declino dei prezzi dell’energia”. A questo punto cosa farà la Bce? “La maggior parte dei dati è ancora coerente con la ripresa economica in corso nella zona euro, che dunque favorisce la conferma della politica monetaria attuale – risponde Van Vliet – D’altra parte, un ulteriore calo sulle aspettative di inflazione suggerisce che un piccolo taglio del tasso refi può effettivamente essere imminente”.