Eurozona: l’inflazione scende ancora, ma ancora troppo presto per agire (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Sebbene sosteniamo che la Bce debba muoversi per prevenire i rischi di deflazione, non ci aspettiamo una mossa nella prossima riunione”, ribadiscono gli analisti di BofA Merrill Lynch dopo la lettura dell’inflazione nell’Eurozona relativa a marzo (scesa sui minimi dal novembre 2009). Secondo il broker statunitense, la prossima mossa della Bce verrà presa al fine di rispettare il suo mandato di stabilità dei prezzi e ora è ancora troppo presto. BofA Merril Lynch sostiene infatti che la banca centrale europea “mancherà l’obiettivo della stabilità dei prezzi per un po’ prima di agire”.