1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eurotunnel vicina al crac

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora problemi per Eurotunnel. La società che gestisce il collegamento tra la Francia e la Gran Bretagna, ha ufficialmente presentato ieri a Parigi la richiesta di amministrazione controllata dopo che tutti i tentativi di chiudere un accordo per ristrutturare i suoi 9,5 miliardi di debiti sono falliti. La società non ha dunque trovato un’intesa con i creditori. Eurotunnel aveva proposto alle banche e agli obbligazionisti un piano che prevedeva la cancellazione del 57% circa della sua esposizione finanziaria e un riscadenziamento del debito residuo. Il no della Deutsche Bank – il cui voto sarebbe stato decisivo per il via libera – ha fatto saltare il tavolo all’ultimo minuto. E la parola ora passa al tribunale. La guida della società, dal prossimo 25 luglio, sarà affidata così a un commissario straordinario. La richiesta di amministrazione controllata, però, non avrà conseguenze sull’operatività del gruppo e i tratti continueranno a viaggiare regolarmente. La decisione di portare i libri in tribunale è l’epilogo di una vita societaria non molto rosea sin dall’inizio.