1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro/sterlina, la recente flessione potrebbe essere al capolinea

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un nuovo apprezzamento della divisa unica del Vecchio Continente nei confronti della valuta di Sua Maestà sembra essere imminente: la recente correzione intrapresa lo scorso 28 gennaio dalle resistenze statiche di area 0,865 ha infatti riportato il cross all’altezza dei supporti di 0,8350, livello che negli ultimi mesi, escludendo alcune sedute a cavallo della seconda ottava di gennaio quando il cambio è scivolato fino a 0,83, ha sempre favorito un recupero della divisa europea. Se da un lato il quadro tecnico potrebbe apparire deteriorato a seguito della recente violazione della trendline ascendente di breve tracciata con i minimi del 10 gennaio e del 7 febbraio, con annesso un doppio top di periodo, dall’altro non si può non considerare l’estensione del movimento rialzista che ha caratterizzato il cross dal 13 gennaio in poi. L’attuale fase appare dunque un ritracciamento. A suffragare questa visione vi è anche il livello dell’Rsi in prossimità dei 45 punti: negli ultimi mesi da questi livelli si è spesso assistito a fasi ascendenti della valuta unica continentale. Partendo da questi presupposti è dunque possibile iniziare una strategia long con acquisti a 0,8390. Con stop a 0,8265, i target sono collocati dapprima a 0,8525 e successivamente a 0,8650.