Europa, voglia di recupero dopo le perdite degli ultimi giorni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segnali di ripresa per gli indici azionari europei. In un clima che cerca di ritrovare una certa normalità dopo le tensioni provocati sui mercati dalla crisi nucleare giapponese, gli investitori hanno dato fiducia alle parole dei tecnici della Tokyo Electric Power che hanno detto di contare di riuscire a riportare l’energia elettrica alla centrale nucleare di Fukushima in modo da fare partire le pompe di raffreddamento. Nel pomeriggio sono poi giunte indicazioni positive dai dati macro Usa, con l’indice Fed di Filadelfia, misura l’attività economica sulla Esat Coast, salito a quota 43,5 punti dai 35,8 del mese precedente. Era da inizio 1984 che non si aveva un dato così elevato. Battute quindi le attese degli economisti che lo vedevano a 30. In Europa dunque l’Ibex spagnolo ha messo a segno un progresso del 2,16% a 10.310,40 punti, l’Aex olandese dell’1,68% a 348,88 punti e il Ftse 100dell’1,72% a 5.694,24 punti. Rialzi nell’ordine dei due punti percentuali anche per Cac (+2,33% a 3.782,52 punti) e Dax (+2,10 a 6.650,44 punti). Meno incisiva l’accelerazione dello Smi svizzero, +0,8% a 6.069,58 punti, mentre ha chiuso con il segno meno la Borsa portoghese. A Lisbona il Psi 20 è arretrato dello 0,24% a 7.774,26 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…