1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

L’Europa lima sul finale ma chiude nel segno più

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sul mercato europeo la giornata è stata una tipica seduta della settimana di ferragosto, che da tradizione è caratterizzata da scambi scarsi, poche notizie societarie e la quasi assenza di spunti operativi rilevanti. Sul mercato dei cambi la moneta unica è apparsa stabile sul dollaro, rafforzandosi invece sullo yen, dopo l’annuncio di elezioni anticipate in Giappone. Prosegue invece il rafforzamento del prezzo del petrolio tra le materie prime, con un nuovo record storico a 64 dollari al barile sulla piazza di New York.
Tra i titoli migliori del listino spiccano la spagnola Repsol, Eni e Total, sostenute dal caro-petrolio, ma hanno fatto bene anche: Saint Gobain, DaimlerChrysler e Banco Bilbao. Al termine della seduta Parigi ha messo a segno un rialzo dello 0,44%, Francoforte ha guadagnato lo 0,22% mentre Amsterdam si è fermata a +0,03%.