Europa: l'inflazione pesa sulla crescita, Tremonti alla prova con i conti

Inviato da Redazione il Mer, 14/05/2008 - 08:49
Il Vecchio continente stenta a crescere, mentre i prezzi rimangono troopo alti. Sono queste le preoccupazioni emerse tra i ministri finanziari di Eurolandia, riuniti ieri a Bruxelles. Nell'incontro sono stati rilanciati con forza i pericoli per l'economia, con un'inflazione annua 2008 prevista al 3,2%, un livello decisamente superiore all'obiettivo del 2%. Da qui è scattato l'invito ai governi nazionali al rigore finanziario. In primis la Francia, che ha chiesto di dilazionare al 2012 il pareggio di bilancio. Situazione simile per l'Italia che ha rinviato l'azzeramento del deficit al 2011 rischiando di tornare ai disavanzi eccessivi a causa della bassa crescita e delle minori entrate fiscali. Il ministro dell'economia Giulio Tremonti ha dovuto affrontare la spinosa questione dei conti. Gli aumenti di spesa dell'Italia sarebbero accettati da Bruxelles solo se compensati con maggiori entrate strutturali o con il contenimento di altre uscite.
COMMENTA LA NOTIZIA