Europa in marcia: da Pmi segnali di crescita, ma si guarda a spauracchio inflazione -2

Inviato da Micaela Osella il Lun, 03/01/2011 - 11:42
"La Germania è rimasta l'economia guida, visto la crescita quasi record, seguito dalla Francia, dove il Pmi è scivolato solo leggermente dal picco di dieci anni segnato in novembre", osserva Chris Williamson, economista di Markit. "Tuttavia, accogliamo con piacere i segnali di recupero che sono stati evidenti anche nella periferia, dove le esportazioni hanno contribuito a rafforzare la crescita del prodotto in tutti i casi ad eccezione della Grecia, dove il tasso segna un declino almeno moderato". "I Pmi dell'area Euro sono andati meglio rispetto ai preliminari e anche l'Italia ha battuto le attese: questi dati continuano a segnalare che ci saranno miglioramenti sul fronte crescita anche nei prossimi mesi", spiega Carmela Pace di Mps Finance a Finanza.com. "In area euro è grande l'attesa di espansione dell'economia, ma bisogna fare i conti anche con lo spauracchio dell'inflazione. In questo senso domani sarà interessante osservare le indicazioni che fornità il Cpi in area euro, si tratta del dato preliminare, e non escluderei un crescita del 2,1% (contro sondaggio Bloomberg +2%), a causa del rialzo delle materie prime".
COMMENTA LA NOTIZIA