1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Europa: Ernst & Young, la crescita sarà debole fino al 2012

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Europa ritornerà ai livelli pre-crisi solo alla metà del 2012. E’ questa la previsione che emerge da Ernst & Young Eurozone Forecast, una nuova analisi trimestrale elaborata da Ernst & Young e diffusa oggi. “Sebbene diversi Stati membri Ue abbiano iniziato, l’anno scorso, ad emergere dalla recessione, l’outlook a breve termine per l’Eurozona resta impegnativo con un’aspettativa di crescita del Pil soltanto dell’1% nel 2010 e dell’1,6% nel 2011”, si legge nel rapporto. La crescita sarà rallentata dall’irrigidimento fiscale, che sarà più celere del previsto per effetto della crisi finanziaria in Grecia. Ma non solo. Forti preoccupazioni arriveranno anche dal marcato del lavoro, dove si prevede che la disoccupazione continuerà a crescere fino alla prima metà del 2011 raggiungendo un picco di oltre 17 milioni.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO & FINANZA

Juventus: Banca Imi taglia rating a hold da add, ma tp sale a 0,72 euro

Il titolo Juventus finisce sotto la lente d’ingrandimento di Banca Imi. Gli analisti della banca italiana hanno abbassato a “hold” dal precedente “add” il giudizio sulla squadra guidata da Massimiliano Allegri, che ha conquistato il sesto scudetto co…

RATING

Hong Kong: Moody’s abbassa il rating a Aa2, outlook stabile

Dopo la bocciatura della Cina arriva sempre da Moody’s anche quella di Hong Kong. L’agenzia ha ridotto il rating sull’ex colonia britannica, portandolo al gradino Aa2 dal precedente Aa1, con outlook stabile dal precedente negativo. La decisione fa se…

RATING

UniCredit: Moody’s assegna “B1” all’emissione Additional Tier 1

Moody’s Investors Service ha annunciato di aver assegnato valutazione “B1(hyb)” all’emissione Additional Tier 1 (AT1) di UniCredit da 1,25 miliardi di euro. “Il rating –si legge nella nota dell’agenzia – tiene conto il rating standalone ba1 di UniCre…