Europa: Ernst & Young, la crescita sarà debole fino al 2012

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 16/04/2010 - 11:11
L'Europa ritornerà ai livelli pre-crisi solo alla metà del 2012. E' questa la previsione che emerge da Ernst & Young Eurozone Forecast, una nuova analisi trimestrale elaborata da Ernst & Young e diffusa oggi. "Sebbene diversi Stati membri Ue abbiano iniziato, l'anno scorso, ad emergere dalla recessione, l'outlook a breve termine per l'Eurozona resta impegnativo con un'aspettativa di crescita del Pil soltanto dell'1% nel 2010 e dell'1,6% nel 2011", si legge nel rapporto. La crescita sarà rallentata dall'irrigidimento fiscale, che sarà più celere del previsto per effetto della crisi finanziaria in Grecia. Ma non solo. Forti preoccupazioni arriveranno anche dal marcato del lavoro, dove si prevede che la disoccupazione continuerà a crescere fino alla prima metà del 2011 raggiungendo un picco di oltre 17 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA