L'Europa chiude vicino ai minimi della seduta

Inviato da Redazione il Mer, 21/09/2005 - 17:48
Giornata negativa per le borse europee, dove gli investitori si sono dovuti accontentare dei segni rossi su tutti i listini. Alla base di questa discesa del mercato diversi fattori: la debolezza di Wall Street, un prezzo del petrolio in nuova salita (per i timori relativi a un nuovo uragano Rita negli Usa), ma anche la fase di stasi mostrata dall'economia europea.
Gli investitori, come si legge sempre più spesso nei report delle banche d'affari, ormai preferiscono puntare su Giappone e Usa, sottopesando l'azionario europeo.
Sul fronte valutario l'euro si è rafforzato soprattutto a danno del dollaro.
Al termine delle contrattazioni la borsa di Parigi chiude vicina ai livelli minimi facendo segnare una flessione dell'1,41%, la piazza di Francoforte ha ceduto l'1,71% mentre l'Aex25 ha lasciato sul terreno l'1,23%.
COMMENTA LA NOTIZIA