L'Europa cede alle vendite e chiude in negativo

Inviato da Redazione il Mer, 09/03/2005 - 17:57
I mercati finanziari europei hanno chiuso la giornata in netta flessione, aggravando le perdite a metà giornata in corrispondenza della partenza di Wall Street. Dalle sale operativa fanno sapere che il timore è un rialzo dei tassi d'interesse in Europa, dopo quello già avviato negli Usa, che unitamente a un mercato abbastanza "tirato" hanno convinto più di un operatore a scaricare qualche posizione. Ad appesantire il clima ci hannopensato anche un euro sempre forte sul dollaro, quest'ultimo paga la pressione anche dello yen, e di un petrolio oltre i 53 dollari-barile a Londra. Sul petrolio circolano anche voci di prezzi a 80 dollari nel prossimo biennio, ma per gli analisti sono voci speculative. A fine giornata il Cac40 di Parigi ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0,46%, Francoforte ha ceduto lo 0,48% mentre Londra ha lasciato sul terreno lo 0,31%.
COMMENTA LA NOTIZIA