L'Europa accerchia la Francia, i mercati credono all'Opa di Enel

Inviato da Redazione il Mer, 15/03/2006 - 08:44
Quotazione: ENEL
I mercati dimostrano di credere al lancio di un'Opa da parte di Enel sulla francese Suez il cui titolo, a Parigi, ha messo ieri a segno un rialzo del 5,41% a 35,84 euro, ma la compagnia elettrica italiana per ora mantiene la tattica attendista. L'amministratore delegato Conti non vuole impegnare la società in un'operazione da 50 miliardi di euro senza prima avere avuto rassicurazioni sulle ventuali mosse francesi. E proprio ieri è iniziato l'incontro tra il commissatio europeo alla Concorrenza Neelie Kroes e il ministro del Tesoro francese Thierry Breton con il primo che tenterà di convincere il secondo a non mettere in atto manovre di blocco come il congelamento dei diritti di voto con la giustificazione di una supposta necessità di difendere gli interessi vitali della Nazione. Nel suo giro di consultazioni Neelie Kroes sarà venerdì anche in Belgio, Paese che si oppone all'operazione Suez-Gdf in quanto vede il rischio di una nazionalizzazione francese della sua compagnia elettrica nazionale Electrabel, controllata da Suez.
COMMENTA LA NOTIZIA