Eurogruppo: di Cipro si tornerà a parlare dopo le elezioni, per le banche previsto tetto massimo a ricapitalizzazione

Inviato da Luca Fiore il Lun, 11/02/2013 - 20:21

Il pacchetto di aiuti destinato a Cipro? Ne riparliamo a fine marzo. È quanto ha dichiarato Jeroen Dijsselbloem, Ministro delle Finanze olandese e neo presidente dell'Eurogruppo, che oggi nel corso della conferenza stampa che ha fatto da corollario al meeting dei Ministri delle Finanze dell'area Euro ha rimarcato che nel corso dell'incontro non sono stati discussi i dettagli del salvataggio cipriota.

"Stiamo lavorando a un pacchetto completo -ha detto Dijsselbloem- e cercheremo di raggiungere un accordo a marzo, dopo le elezioni". Dijsselbloem, che oggi per la prima volta ha diretto l'Eurogruppo, ha definito la situazione cipriota "complicata" evitando di commentare le indiscrezioni rilanciate dal Financial Times relative un piano che prevederebbe perdite in conto capitale per i detentori dei titoli di Stato e i titolari di conti non garantiti ("Cipro non accetterà mai questo tipo di misura", ha già fatto sapere il Ministro delle finanze dell'isola, Vassos Shiarly).

A marzo, ha continuato il successore di Jean-Claude Juncker, saranno discusse anche le misure necessarie per assicurare a Irlanda e Portogallo di tornare a finanziarsi sui mercati.

Euro vittima della "Guerra delle valute"
Tra i punti toccati dall'Eurogruppo, ha detto il suo presidente, c'è invece il recente apprezzamento dell'euro, vittima designata della nuova "Guerra delle valute". Nonostante il tema nelle ultime sedute sia stato rilanciato più volte, in special modo dai rappresentanti dell'esecutivo francese, l'Eurogruppo ha deliberato di portare la questione all'attenzione del G20.

Spunta il tetto massimo alla ricapitalizzazione diretta
Un altro aspetto cruciale è rappresentato dalla ricapitalizzazione diretta delle banche da parte del fondo salva-Stati Esm, un'ipotesi particolarmente caldeggiata dalla Spagna ma poco gradita ai paladini dell'austerità come Germania e Olanda. Dijsselbloem ha fatto sapere che i paesi dell'Eurozona stanno valutando la possibilità di porre un tetto massimo alla ricapitalizzazione diretta e che in qualunque caso la questione sarà discussa nelle prossime riunioni.

COMMENTA LA NOTIZIA