1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro/dollaro, segnali direzionali sopra 1,329 o sotto 1,3075

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cambio euro/dollaro poco variato quest’oggi. In mattinata la valuta unica è scesa a testare il primo supporto statico disponibile, a quota 1,3075/80, reagendo sul livello come già avvenuto precedentemente in altre occasioni e riportandosi sopra gli 1,31. Al rialzo la strada rimane sbarrata dalla presenza di una serie di resistenze, statiche e dinamiche. Alla prima categoria appartiene la soglia degli 1,3280/90 di euro/dollaro mentre della seconda fanno parte le medie mobili a 14 e 55 giorni, rispettivamente a 1,3210 e 1,3192 e il prolungamento della trendline rialzista ottenuta unendo i minimi del 16 gennaio e del 16 febbraio 2012. Sarà la violazione al rialzo di quota 1,3290 o al ribasso di 1,3075 a segnalare al mercato un movimento direzionale più marcato per il cross. Attualmente, tuttavia, i rischi appaiono sbilanciato a sfavore dell’euro che, per allontanare il rischio di una rottura al ribasso del supporto indicato, dovrebbe cercare una stabilizzazione al di sopra della trendline rialzista violata al ribasso e appena descritta e attualmente transitante a 1,324. In tale scenario possibile sfruttare movimenti di recupero della valuta unica per provare inserimenti short di euro. Su mancato recupero di 1,325 possibili ingressi su ritorno del cambio al di sotto di 1,3186 con target 1,3075, 1,2975 e 1,29 con stop loss su rottura al rialzo di 1,329.