1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Eurodollaro, seduta in crescendo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta in crescendo per il cambio eurodollaro. Acquisti sulla moneta unica che, dopo aver testato il supporto collocato a 1,2885 dollari, in questo momento scambia a 1,2980 dollari, lo 0,6% in più rispetto al dato precedente.

Nel corso della seduta indicazioni positive sono arrivate dalla Spagna, dove nel terzo trimestre il Prodotto interno lordo è sceso dello 0,3% congiunturale (consenso -0,4% t/t), dall’Italia, che ha collocato bond a medio-lungo termine per 7 miliardi di euro (il rendimento del decennale è sceso ai minimi dal maggio 2011), e dalla Grecia, che secondo quanto riferito dal premier Samaras avrebbe trovato un accordo con la troika.

Al contempo il biglietto verde è stato spinto al ribasso, attualmente il dollar index lascia sul parterre lo 0,4% a 79,94 punti, dalle devastazioni scatenate dall’uragano Sandy che, pronosticano gli analisti, costringeranno la Fed ad intensificare la politica di allentamento monetario.

L’euro guadagna una figura rispetto al minimo intraday anche nell’incrocio con la divisa nipponica. Il cross, sceso a 102,16 yen in scia della decisione della Bank of Japan di incrementare il programma di acquisto asset di 11 mila miliardi di yen (gli operatori si aspettavano un intervento più incisivo), nel corso della seduta ha riguadagnato terreno ed in questo momento sale dello 0,2% a 103,18 yen.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.