1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro/dollaro, il recupero della divisa europea consente nuovi short

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata negativa per il cambio euro/dollaro. Durante il week-end non sono pervenute notizie positive sul fronte Grecia dove continua a regnare l’incertezza. Anche a livello grafico vi sono dei segnali che elementi di negatività: le quotazioni del cross hanno accusato una correzione nelle ultime tre giornate dopo essere state respinte dalle solide resistenze statiche di area 1,3235 euro. Il trend positivo di breve periodo in corso dal 16 gennaio e individuato dalla trendline rialzista che univa i minimi del 17 gennaio con quelli dell’ 1 febbraio è stato messo in discussione con il cedimento odierno di quota 1,31. I prezzi si sono successivamente portati in prossimità del supporto statico di breve termine individuato in area 1,3030. Un eventuale violazione al ribasso di questo livello farebbe scivolare di nuovo la valuta sotto la soglia psicologica dei 1,30 euro aprendo così la strada verso nuovi deprezzamenti. In questo senso potrebbe giocare un ruolo cruciale l’incontro della Bce previsto per giovedì. Alla luce delle considerazioni effettuate, è possibilie implementare una strategia short con vendite che si materializzerebbero con il cedimento di area 1,3030 euro e stop ristretti sopra 1,3080. Un primo obiettivo è individuabile a 1,2960 euro, mentre un secondo target è situato in area 1,2870.