1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro/dollaro, il cross sulla trendline di medio periodo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La correzione dell’euro nei confronti del dollaro, passato in 15 sedute dai top di periodo a 1,4282 a 1,33, potrebbe essere giunta al termine. Le vendite scattate sui timori di una tenuta dell’intera area Euro seguenti alle problematiche legate al debito sovrano hanno infatti riportato il cross in un’area ricca di supporti, sia statici che dinamici. Nella fattispecie per ora il cambio è poggiato esattamente sui supporti mobili della trendline ascendente di medio periodo costituita con i minimi del 7 giugno a 1,1876 e quelli del 10 settembre a 1,2644. In prossimità di area 1,33 si trovano anche i supporti statici rappresentati dal top del 9 agosto a 1,3308 e dal minimo del 24 settembre a 1,3287. In base a questi elementi è dunque possibile iniziare una strategia rialzista. Questa prevede l’ingresso a 1,33 e lo stop a 1,3210. Il primo target è a 1,3735 mentre il secondo punta alla soglia psicologica di 1,40. In caso di violazione della trendline menzionata sopra, il cross dovrebbe spingersi fino in area 1,2960. In tale zona si completerebbe il pull back profondo della trendline ribassista disegnata con i top del 17 marzo e del 6 agosto. La sua violazione il 22 settembre scorso generò il segnale long decisivo che caratterizzò il cross nelle successive settimane.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.